Fiat Chrysler, Shanghai Electric tra pretendenti Comau - fonti

giovedì 6 ottobre 2016 12:32
 

By Pamela Barbaglia, Agnieszka Flak and Arno Schuetze

LONDRA/MILANO/FRANCOFORTE Oct 6 (Reuters) - Tra le società cinesi che si sono avvicinate a Fiat Chrysler espimendo un interesse per la controllata Comau, attiva nel ramo della robotica, figura anche Shanghai Electric.

Lo riferiscono fonti vicine al dossier, a ulteriore segnale delle crescenti mire espansive cinesi sulle imprese europee.

Sempre in quanto interessate a Comau, hanno provato ad approcciare Fca nei mesi scorsi anche la conglomerata Sinomach e Shanghai Institute of Mechanical & Electrical Engineering (Simee), secondo una delle fonti, cercando di persuadere Sergio Marchionne a cedere.

Fiat è però al momento concentrata nella ricerca di un accordo con la coreana Samsung Electronics, che dovrebbe rilevare Magneti Marelli, e non ha alcuna fretta di esaminare il dossier Comau, ramo d'azienda che genera un fatturato di poco inferiore ai 2 miliardi, sempre secondo le fonti.

Fca non ha voluto commentare, mentre Shanghai Electric, Sinomach e Simee non sono state immediatamente contattabili, considerata anche la pausa festiva dei mercati cinesi.

La società guidata da Marchionne, numero sette al mondo tra i produttori di auto, è altamente indebitata e ha bisogno di liquidità per finanziare un ambisioso piano di investimenti da 48 miliardi, specialmente dopo essere stata più volte respinta dalla rivale Usa Gm, cui proponeva un'alleanza.

Da Torino, il 3 settembre scordo il presidente John Elkann ha detto che su Magneti Marelli Fca ha in corso diversi colloqui, tra cui quelli con Samsung svoltisi in occasione del cda Exor.

L'operazione con la controllata della componentistica potrebbe raggiungere un controvalore di 4 miliardi, a seconda che Samsung la rilevi interamento o soltanto in parte. Se andasse in porto, potrebbe aprire la strada a nuove cessioni come Comau o Teksid, dicono le fonti.   Continua...