Esselunga, allo stato non si darà corso a operazioni su società

mercoledì 5 ottobre 2016 17:50
 

MILANO, 5 ottobre (Reuters) - A seguito della scomparsa del fondatore di Esselunga Bernardo Caprotti, la holding che controlla la catena di supermercati ha deciso "allo stato" di bloccare le operazioni in corso.

E' quanto si legge in una breve nota di Supermarkets Italiani, dove inoltre si spiega che è stato cooptato nel Cda Piergaetano Marchetti, che ricoprirà la carica di presidente della holding al posto di Caprotti.

Il Cda ha deliberato "in considerazione della scomparsa del dottor Bernardo Caprotti, di non dar corso, allo stato, ad operazioni relative alla controllata Esselunga", si legge nella nota.

Secondo quanto riferito nei giorni scorsi da alcuni fonti, Caprotti era in colloqui con alcuni fondi di private equity per vendere Esselunga.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola "Pagina Italia" o "Panorama Italia"

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia