Btp 50 anni collocato presso investitori esteri per 83,2% - nota

mercoledì 5 ottobre 2016 14:29
 

MILANO, 5 ottobre (Reuters) - Il primo Btp a 50 anni, lanciato ieri dal Tesoro per la cifra di 5 miliardi di euro, è stato collocato in maniera preponderante prezzo investitori esteri.

In una nota pubblicata oggi, il Tesoro informa che le sottoscrizioni da parte di soggetti esteri ammontano circa all'83,2%: il 32,1% britannici, il 35,1% dell'Europa continentale, il 12,5% di Usa e Canada, il 3,4% asiatici. La quota delle sottoscrizioni domestiche è stata pari al 16,8%.

Relativamente alla tipologia di investitori che hanno partecipato al collocamento -- circa 370 -- il ruolo principale è quello dei fund manager, con il 45,1% del totale; le banche si sono aggiudicate il 23%, mentre il 17,2% è andato all'insieme degli investitori "con un orizzonte di investimento di lungo periodo": in particolare fondi pensione e assicurazioni (13,3%) e banche centrali e istituzioni governative (3,9%). Agli hedge fund è stato allocato circa il 14,5% dell'intera emissione.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon "Pagina Italia" o "Panorama Italia"

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia