PUNTO 1-A2A, Milano e Brescia rinnovano i patti per altri tre anni

martedì 4 ottobre 2016 17:00
 

(Aggiunge altri dettagli)

MILANO, 4 ottobre (Reuters) - I comuni di Milano e Brescia, principali azionisti di A2A con una quota del 50% più due azioni, hanno rinnovato per un ulteriore trienno i patti parasociali, a partire dal prossimo 1 gennaio 2017, a seguito della mancata disdetta che andava presentata entro il 30 settembre scorso, secondo una nota.

Il comunicato sottolinea che si tratta di un tacito rinnovo, pertanto una eventuale decisione su una vendita di ulteriori quote nella superutility lombarda da parte dei due comuni dovrà passare attraverso un nuovo accordo fra i due sindaci di Milano e Brescia, rispettivamente Giuseppe Sala ed Emilio Delbono.

In una dichiarazione, il presidente di A2A, Giovanni Valotti rileva che "le decisioni in merito alla composizione del capitale ed alla sua possibile evoluzione sono di competenza degli azionisti. La nostra esperienza è in questo senso molto positiva, da molti definita come un esempio di buona governance, ovvero di grande trasparenza sulle scelte strategiche e gestionali del management, anche grazie ad un positivo dialogo con la proprietà, pubblica e non solo".

(Giancarlo Navach)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola "Pagina Italia" o "Panorama Italia"

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia