Banche, Fondo volontario avrà 700 mln, versamenti a chiamata - Boccuzzi

venerdì 27 maggio 2016 14:47
 

ROMA, 27 maggio (Reuters) - Il fondo volontario costituito dalle banche all'interno del Fondo Interbancario dei depositi (Fitd) servirà a sostenere piccoli istituti in difficoltà con una dotazione che arriverà a 700 milioni e verrà richiamata in caso di necessità con il versamento da parte degli aderenti.

Lo dice il direttore del Fitd Giuseppe Boccuzzi dopo le valutazioni di Fitch rating che ha detto che questi contributi pesano sulla redditività delle banche.

"Le banche aderenti allo Schema volontario non sono tenute a versare immediatamente le risorse messe a disposizione dello schema medesimo, allo stato pari a 300 milioni, in via di incremento a 700 milioni", scrive Boccuzzi in una nota.

"Si tratta, quindi, di impegni di contribuzione, che verrebbero attivati 'su chiamata', nel tempo, in relazione agli eventuali interventi da realizzare", aggiunge escludendo quindi che abbiano incidenza sui bilanci delle banche.

Lo strumento volontario, ricorda Boccuzzi, ha l'obiettivo di intervenire "in funzione preventiva per il sostegno a banche di piccole dimensioni che presentino difficoltà a realizzare operazioni di ricapitalizzazione", quindi in alternativa a soluzioni "più traumatiche, quali la risoluzione o la liquidazione, che avrebbero sicuramente un costo più elevato per il settore bancario, destinato comunque a farsi carico degli oneri connessi alle crisi".

Le partecipazioni acquisite dal fondo e gestite nello schema volontario sono "destinate ad essere dismesse in tempi ragionevoli, alle migliori condizioni di mercato. I realizzi derivanti dalla cessione delle partecipazioni medesime verrebbero restituiti alle banche che contribuiscono agli interventi".

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia