Ilva, comitato lancia azione disinvestimento da Cdp

venerdì 27 maggio 2016 12:48
 

ROMA, 27 maggio (Reuters) - L'associazione ambientalista PeaceLink ha lanciato oggi una campagna di boicottaggio in cui chiede ai cittadini di disinvestire da Cdp, per protesta contro la partecipazione della holding di Stato al salvataggio di Ilva.

Cdp ha manifestato interesse per la cessione o l'affitto di Ilva, il più grande gruppo siderurgico italiano oggi in amministrazione straordinaria e in forte crisi, e intende partecipare come azionista di minoranza in una eventuale "newco". Questa settimana con Cassa si è schierata anche Delfin, la finanziaria della famiglia Del Vecchio, che controlla Luxottica.

PeaceLink parla di una "scelta non etica" da parte di Cdp e chiede ai cittadini di rinunciare ai buoni fruttiferi postali, uno dei principali canali di raccolta della Cassa, attraverso la rete postale. Nei giorni scorsi il Tesoro ha deciso di conferire a Cdp una quota del 35% di Poste Italiane.

Secondo PeaceLink, che ha sede a Taranto e ha lanciato il ricorso che nel 2013 ha portato alla procedura d'infrazione Ue contro l'Italia per il mancato controllo di emissioni tossiche di Ilva, l'investimento di Cdp nell'azienda siderurgica sarebbe anche anti-economico.

"Siamo di fronte ad un'operazione senza alcuna logica economica e spinta unicamente dalla volontà del governo di liberarsi del problema Ilva con una vendita, anche per difendersi dalle accuse europee di 'aiuti di Stato'", dice l'associazione in una nota.

Non è stato possibile avere un commento da Cdp.

Al momento sono due le cordate possibili per rilevare Ilva: da un parte il tandem Marcegaglia-Arcelor Mittal, dall'altra Arvedi, forse insieme al gruppo turco Erdemir . Cdp non ha ancora ufficialmente scelto con chi schierarsi.

La scadenza per presentare offerte vincolanti è stata posticipata al 23 giugno.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia