May 25, 2016 / 4:47 PM / a year ago

PUNTO 1-Telecom Italia, passa remunerazione AD, ma oltre 20% capitale vota contro

4 IN. DI LETTURA

* Il 23% del capitale totale vota contro remunerazione Cattaneo

* Telecom è aperta a collaborare con Enel

* Ci sarà nuovo piano con focus su aumento ricavi (Riscrive unendo storie, aggiunge contesto)

di Stefano Rebaudo

MILANO, 25 maggio (Reuters) - Passa il super bonus per massimi 40 milioni di euro per l'AD di Telecom Italia, Flavio Cattaneo, che promette un nuovo piano industriale centrato anche sulla crescita dei ricavi e apre a una collaborazione con Enel sulla rete.

Il primo azionista Vivendi, che detiene il 24,7% del capitale, conferma di avere una presa salda sulla società, anche se deve incassare il no di circa il 23% del capitale totale, che ha votato contro la relazione sulla remunerazione e lo "special award" per i top manager.

Una quota pari al 12% del capitale si è invece unita a Vivendi, per far passare i due punti all'ordine del giorno sulla remunerazione dei top manager.

I proxy adviser avevano suggerito voto contrario, perché considerano che la retribuzione sia eccessiva e non incentivi abbastanza il perseguimento di risultati di medio-lungo periodo.

Telecom Italia Apre a Collaborazione Con Enel

"Dove ci sono possibilità o perchè lo fa a un costo inferiore non siamo contrari a individuare sinergie", ha detto l'AD, rispondendo alla domanda di un azionista su possibili accordi con Enel sulla rete.

La Cassa Depositi e Prestiti (Cdp) ha deciso di aprire trattative in esclusiva con Enel per la cessione di Metroweb, secondo quanto riferito da una fonte, un'operazione che porterebbe alla nascita di una joint-venture tra Enel Open Fiber, Cdp e fondo F2i per la realizzazione della rete a banda ultralarga per il Paese.

La società che nascerà dalla fusione tra Enel Open Fiber e Metroweb sarebbe virtualmente in competizione con il gruppo telefonico, che ora sembra però disposto a una collaborazione.

Cattaneo ha detto inoltre che l'offerta per Metroweb, presentata da Telecom, prevedeva il pagamento cash o con partecipazioni di minoranza di società controllate.

La stampa ha speculato sulla possibile cessione a Cdp di Telecom Italia Sparkle, ma se c'era un'ipotesi del genere non sembra che abbia avuto seguito.

Alcune fonti hanno detto a Reuters nei giorni scorsi che TI Sparkle è destinata alla quotazione in borsa.

Nuovo Piano Industriale Centrato Anche Su Ricavi

L'AD ha smentito che la sua azione sia focalizzata solo sul taglio dei costi, dopo aver annunciato nei giorni scorsi di aver innalzato il target di riduzione dell'Opex a 1,6 miliardi, un miliardo in più rispetto al piano dell'ex-AD Marco Patuano.

"Stiamo lavorando su nuovo piano industriale su cui ci sarà molto più dettaglio sul fronte delle entrate", ha spiegato.

Sulle possibile operazioni straordinarie ha in sostanza ribadito quanto detto nei giorni scorsi in sede di presentazione dei risultati.

Per la controllata brasiliana Tim Brasil, "prima si ristruttura, poi si decide se vendere o no"; per la possibile cessione delle torri di Inwit "siamo in fase di valutazione", per la conversione delle azioni di risparmio non ci sono le condizioni, "considerato il meccanismo della legge di recesso".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below