PUNTO 1-Edison rimborsa canone TV, pronta ad aprire capitale se rileva retail Eni

mercoledì 25 maggio 2016 16:16
 

(Riscrive, aggiunge altri dettagli)

di Giancarlo Navach

MILANO, 25 maggio (Reuters) - Edison punta a sbaragliare il mercato dell'energia elettrica e gas, offrendo, primo fra gli operatori nazionali, di farsi carico dei 100 euro del canone TV per i nuovi clienti quest'anno. Obiettivo dichiarato è quello di spingere i consumatori a cambiare gestore e ad aderire all'offerta della società di Foro Bonaparte.

Il secondo produttore di energia elettrica e gas, controllato al 100% dal colosso francese Edf, vuole triplicare gli attuali 1,2 milioni di clienti retail nei prossimi 2-3 anni anche attraverso operazioni di m&a che potrebbero riportare Edison in Borsa, qualora la società riuscisse a rilevare il comparto gas di Eni.

"Oggi abbiamo 1,2 milioni di clienti, pari al 3% del mercato. E' importante crescere sia con m&a e operazioni straordinarie sia con nuove offerte innovative per luce e gas", ha spiegato l'AD, Marc Benayoun, in una conferenza stampa nella sede di Milano. Nella generazione elettrica Edison vuole arrivare al 40% (oggi è al 35-30%) con focus su idro ed eolico e con una generazione termoelettrica a gas flessibile che faccia da back up alle rinnovabili.

Il modo più veloce per crescere di volumi è l'acquisizione della rete retail di Eni che consentirebbe l'accesso a 10 milioni di clienti in Italia ed Europa, ma ha un costo stimato intorno ai 3,4 miliardi di dollari. "Abbiamo iniziato discussioni con qualche operatore per crescere nel settore. A oggi non c'è un processo di vendita da parte di Eni e, se ci fosse, saremmo pronti a valutarlo, mentre non siamo interessati a Italgas", ha sottolineato il manager transalpino.

Eni non ha non ha ancora deciso se cederà il retail, anche se in passato era stata ventilatà una possibilità del genere. Se dovesse andare in porto l'opzione Eni, a quel punto, Edison avrà bisogno di denaro per finanziare l'operazione e di conseguenza non esclude la possibilità di aprire il capitale della società: "Dipende dalle operazioni straordinarie che faremo. Se ci sarà un bisogno di cash importante, siamo pronti a considerare partner italiani nel capitale. Oggi Edison è 100% di Edf, quota che non è necessaria per controllarla. Dipende dal valore delle operazioni che stiamo valutando, se si tratta di operazioni di piccola taglia non c'è bisogno di aprire il capitale, diverso è il caso di operazioni più grandi come con la rete retail di Eni", ha concluso Benayoun.

Nell'immediato Edison ha deciso di accollarsi per intero il canone Tv che a partire da luglio farà la sua comparsa con una prima rata da 70 euro nella bolletta elettrica degli italiani e con altre 3 rate da 10 euro l'una nelle tre bollette successive. Chi aderirà a Edison Luce leggera entro l'autunno avrà la restituzione del canone, anche se già pagato. Quali sono i costi? "Essenzialmente quelli della pubblicità. Difficile fare stime su quest'offerta, puntiamo a ottenere almeno 100mila clienti nuovi, ma contiamo anche di superare questo numero", ha spiegato Alessandro Zunino, responsabile marketing and sales division della società.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia