Telecom Italia, se soci bocciano remunerazione, "special award" cash per Cattaneo

martedì 24 maggio 2016 15:13
 

MILANO, 24 maggio (Reuters) - Se l'assemblea di Telecom Italia di domani dovesse bocciare il piano di remunerazione di Flavio Cattaneo si tratterà di un gesto di protesta dei fondi per le scelte dei consiglieri ma probabilmente di scarse conseguenze per il nuovo amministrazione delegato del gruppo telefonico.

Gli azionisti devono votare la relazione sulla remunerazione, ma si tratta di un documento consultivo non vincolante per la società.

Dovranno poi esprimersi sullo "special award", un premio calcolato in base alla over-performance rispetto al piano approvato dall'ex-AD Marco Patuano che può dare a Cattaneo fino a 40 milioni di euro, 80% in azioni e 20% cash.

Il bonus è previsto anche in caso di uscita anticipata con espresso riferimento alla cessazione dell'incarico in seguito alla perdita della carica di consigliere con il rinnovo del cda, che scade a maggio del prossimo anno.

Un documento della società, redatto in risposta ad alcuni quesiti Consob, precisa che l'approvazione dell'assemblea è limitata "alla possibilità di liquidazione di tale componente in forma azionaria" e che "in mancanza di autorizzazione" il premio "sarà integralmente regolato in cash".

Se quindi ci fosse l'opposizione dei soci nulla dovrebbe cambiare per i top manager del gruppo, se non il fatto che il premio verrà pagato non in azioni ma cash, secondo il documento.

Cattaneo è stato scelto come successore di Marco Patuano dimessosi in anticipo il 21 marzo per divergenze con il gruppo media francese Vivendi, principale azionista dell'ex monopolista telefonico con il 24,6%.

I proxy adviser hanno lamentato che la retribuzione di Cattaneo tende a incentivare i risultati di breve periodo e hanno quindi suggerito ai fondi di cui sono consulenti voto contrario sulla relazione relativa alla remunerazione e sullo special award.

L'assemblea dei soci, che vedrà per la prima volta l'AD di Vivendi Arnaud De Puyfontaine, nella veste di vice-presidente, dovrà approvare anche il bilancio 2015, il dividendo alle azioni di risparmio con l'utilizzo di riserve.   Continua...