Unipol, non allo studio fusione con UnipolSai finché Banca nel gruppo - Cimbri

venerdì 13 maggio 2016 12:56
 

MILANO, 13 maggio (Reuters) - Unipol conferma che l'accorciamento della catena di controllo con la fusione tra UnipolSai e Ugf non è allo studio, almeno fino a quando nel perimetro del gruppo ci sarà Unipol Banca.

Lo ha ribadito l'AD di Unipol, Carlo Cimbri nel corso della presentazione dei risultati trimestrali e del piano al 2018.

"Ho già detto che non è un'opzione che stiamo valutando", ha detto Cimbri rispondendo alla domanda di un analista sull'ipotesi di accorciamento della catena di controllo.

"Le operazioni straordinarie prima le facciamo e poi le comunichiamo. Il piano è con il perimetro attuale; non ci sono operazioni straordinarie sul perimetro, sulla banca, sull'estero ma questo non vuol dire che non valutiamo tutte le opzioni", ha specificato Cimbri.

"Non è allo studio l'accorciamento della catena (di controllo) e non lo sarà finché ci sarà la banca nel gruppo", ha concluso.

(Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia