PUNTO 1-Ferragamo, sale utile trim1, lieve calo ricavi, Poletto AD da agosto

giovedì 12 maggio 2016 19:42
 

(aggiunge dettagli)

MILANO, 12 maggio (Reuters) - Ferragamo chiude il primo trimestre con utili in crescita su ricavi in lieve contrazione e annuncia, come nelle attese, l'arrivo dal 2 agosto di Eraldo Poletto, ex AD di Furla, al posto del Ceo dimissionario Michele Norsa.

Il gruppo del lusso ha registrato un utile netto di gruppo e di pertinenza pari a 34 milioni (+6,3% il primo, +10,2% il secondo), un Ebitda in crescita del 5% a 64 milioni (dal 18,7% al 20,0% dei ricavi) e un Ebit di 49 milioni (+4%, dal 14,3% al 15,2% dei ricavi). Il fatturato è sceso dell'1,8% a 321 milioni.

La posizione finanziaria netta è positiva per 25 milioni.

Secondo le stime Thomson Reuters, gli analisti si aspettavano in media ricavi per 326 milioni e un Ebitda di 60 milioni.

Norsa ha sottolineato ancora una volta in conference call che la volatilità dei mercati impone al gruppo di concentrarsi sulla redditività più che sulla crescita dei volumi. Un esempio sono le rinegoziazioni in corso degli affitti, che porteranno a risparmi extra per quasi una decina di milioni ("high single digit", ha detto in conference call).

Nel trimestre il retail ha registrato una contrazione del 4% dei ricavi, il canale Wholesale ha visto un aumento dell'1% (stabile a cambi costanti).

Debole l'andamento delle vendite comparabili (in calo "mid/mid-to-high single digit"), anche se aprile mostra segni di miglioramento

L'area Asia Pacifico, primo mercato per il gruppo, ha visto ricavi in calo del 3% (-2% a cambi costanti), -4% l'Europa; in crescita dell'1% il Nord America (ma -4% a cambi costanti). Il mercato giapponese ha visto un rallentamento della crescita a +2% (stabile a tassi costanti) in conseguenza di un ridotto flusso turistico cinese.   Continua...