Bper, disponibili a valutare M&A ma senza rischi, no interesse a Unipol Banca- AD

giovedì 12 maggio 2016 19:06
 

MILANO, 12 maggio (Reuters) - Bper conferma la propria disponibilità a esaminare possibili operazioni di fusione ma senza che un eventuale consolidamento comporti forti rischi.

Lo ha detto l'AD Alessandro Vandelli nel corso della conference call con gli analisti sui risultati del primo trimestre.

"Confermo che siamo aperti a discutere eventuali combinazione con altri gruppi bancari italiani perchè pensiamo che in questo contesto dove è difficile confermare i livelli di ricavi sia importante aumentare le dimensioni", tuttavia la banca non valuterà opportunità "in cui il rischio è alto".

Quanto all'avvicinamento del gruppo Unipol, che ha recentemente acquistato una quota inferiore al 2% di Bper, l'AD ha ribadito che il gruppo bolognese è un importante partner strategico nella bancassurance ma il dossier Unipol Banca non è sul tavolo.

"Unipol potrebbe essere un importante anchor investor nel nostro azionariato", tuttavia "non cè interesse di Bper per Unipol Banca".

"E' impossibile pensare ogni presenza di Unipol nel nostro azionariato solo per Unipol Banca", ha aggiunto.

In merito alla creazione di un nocciolo duro di azionisti in vista della trasformazione in Spa, prevista a ottobre, Vandelli ha confermato che "alcuni azionisti stanno lavorando per aumentare le quote nella nostra banca" e che cui sono anche "fondazioni interessate ad investire in Bper".

(Andrea Mandalà)   Continua...