Eni,chiusa indagine su Val d'Agri,riflessi da stop non indifferenti-presidente

giovedì 12 maggio 2016 11:24
 

ROMA, 12 maggio (Reuters) - La procura di Potenza ha chiuso le indagini su Eni ed altri manager, nell'ambito di un'inchiesta che ipotizza reati ambientali nel centro Olio di Viggiano, in Val D'Agri.

Lo ha riferito la presidente della major petrolifera, Emma Marcegaglia, in avvio di assemblea a Roma, aggiungendo che lo stop alla produzione nello stabilimento, in seguito al sequestro degli impianti chiesto dai magistrati, sta avendo riflessi non indifferenti sulla produzione petrolifera del gruppo.

"Sulla Val d'Agri ieri abbiamo appreso della chiusura delle indagini sul centro Olio di Viggiano ed Eni è indagata insieme ai manager del centro Olio per reati ambientali", ha detto Marcegaglia.

La presidente ha aggiunto che "i risultati delle verifiche tecniche ci consentono di affrontare con serenità questa vicenda, anche se i riflessi sull'attività industriale non sono indiferrenti".

L'inchiesta dei magistrati di Potenza sul presunto traffico e smaltimento illecito di rifiuti, di cui si ha avuto notizia a fine marzo, ha spinto Eni a sospendere l'attività produttiva di Val D'agri, dal valore di 75.000 barili di petrolio al giorno e a sospendere, in via temporanea, i 5 lavoratori arrestati.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia