Hera guarda a due multiutility, punta a integrare Aimag entro estate - Tommasi

mercoledì 11 maggio 2016 16:39
 

MILANO, 11 maggio (Reuters) - Hera punta a integrare Aimag - l'utility controllata da 21 comuni delle province di Modena e Mantova - entro l'estate, guardando con interesse anche ad altre due multiutility, senza peraltro aver ancora avviato nulla di formale.

A dirlo è il presidente della multiutility di Bologna, Tomaso Tommasi di Vignano, nel corso della call con gli analisti sui risultati del primo trimestre.

"Sul fronte M&A dobbiamo distinguere fra due fattispecie. La prima è che siamo presenti in due fasi competitive: una riguardante la lunghissima procedura scelta dai soci di Aimag che ci hanno richiesto di confermare il nostro interesse per una prospettiva di integrale fusione. Questa è la scelta operata dai soci e per la fine di maggio rilanceremo il nostro progetto, riconfermando che la nostra visione è quella scelta da loro", ha spiegato il presidente di Hera agli analisti.

Che poi ha aggiunto: "Bisogna vedere come si comportano gli altri competitor di natura locale. Questa sarà una partita che seguiremo tutta l'estate".

Secondo indiscrezioni, sarebbero sette le offerte pervenute ai soci di Aimag per rilevare la quota di controllo della utility e fra queste ci sono diverse utility del territorio.

Tommasi di Vignano ha poi sottolineato che "siamo presenti in una fattispecie competitiva anche sul versante dei clienti energy e qui dobbiamo attendere l'esito di una gara che presenta una serie di partecipanti. Non faccio previsioni e fa parte di quella logica di espansione anche nei territori vicini alla nostra presenza".

Per quanto riguarda, invece, i contatti non ancora annunciati, il manager ha detto che "stiamo guardando abbastanza intensamente a due opportunità nel mondo delle multiutility e anche a una possibilità di ulteriore arricchimento nel settore del waste e del recupero dei rifiuti, ma non ci sono ancora atti formali adottati".

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia