Banco Popolare, trim1 in rosso per 313,6 mln dopo forti rettifiche

martedì 10 maggio 2016 19:01
 

MILANO, 10 maggio (Reuters) - Banco Popolare chiude il primo trimestre con una perdita netta di 313,6 milioni da un utile di 208,8 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso, dopo una forte crescita delle rettifiche su crediti finalizzate ad alzare i livelli di copertura richiesti dalla Bce come condizione per la fusione con Bpm.

Le rettifiche di valore nette per deterioramento dei crediti sono balzate a 684,4 milioni rispetto ai 181,4 milioni dell'analogo trimestre, spiega uan nota.

Il livello di copertura dei crediti in sofferenza è stato pertanto portato al 59,7% rispetto al 56,3% di fine 2015 con conseguente crescita di due punti percentuali anche del livello medio di copertura di tutti i crediti deteriorati che sale al 45,7%.

Al netto delle maggiori rettifiche il primo trimestre si sarebbe chiuso con un risultato netto positivo di circa 38 milioni.

A livello patrimoniale il CET 1 'phased in' a fine marzo si attesta al 12,5% e quello 'fully phased' all'11,7%.

Considerando la distribuzione di circa 100 milioni di dividendi già effettuata da parte delle principali società finanziarie collegate e tenendo conto l'aumento di capitale da un miliardo, il CET 1 ratio 'phased in' si attesterebbe al 14,9% e 'fully phased' al 14,4%.

A livello operativo il margine di interesse si attesta a 351,5 milioni in calo del 9,2% e le commissioni nette scendono del 24,7% a 316,8 milioni.

Per quanto riguarda le prospettive reddituali Banco Popolare sottolinea che "il gruppo è orientato a realizzare le condizioni comunicate dalla Bce come presupposto per l'autorizzazione al perfezionamento dell'operazione di fusione" con Pop Milano tra cui l'incremento del livello di copertura dei crediti deteriorati.

"Tale orientamento influenzerà negativamente la redditività del gruppo nel breve periodo", aggiunge.   Continua...