Azimut, assemblea boccia maxi bonus cda, vota lista Timone

giovedì 28 aprile 2016 13:15
 

MILANO, 28 aprile (Reuters) - Con il voto decisivo dei fondi, l'assemblea di Azimut non ha approvato la proposta di integrare gli emolumenti dei consiglieri uscenti per un massimo di 5 milioni di euro lordi mentre non è stata neppure discussa un'analoga proposta di integrazione dei compensi del collegio sindacale per un massimo di 2,5 milioni, dopo che i sindaci hanno informato di non condividerla.

ISS e Glass Lewis, i due principali proxy advisor che forniscono indicazioni di voto agli investitori istituzionali, si erano espressi sfavorevolmente sui maxi bonus ai consigli in scadenza così come avevano bocciato l'unica lista per il cda presentata, quella di Timone, che è stata invece approvata a maggioranza dall'assemblea.

La compagine azionaria di Azimut vede una ricca presenza di fondi di investimento accanto al Timone, espressione di manager e dipendenti della società con il 13,1% del capitale. In particolare dall'assemblea è emerso che Morgan Stanley risulta socio con il 5,7%, BlackRock con il 5%, Fmr con il 3,2% e Lazard con il 5%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia