Sabaf, vendite giù in trim1, prevede calo in 2016, tratta acquisizione

giovedì 28 aprile 2016 12:08
 

MILANO, 28 aprile (Reuters) - Sabaf ha chiuso il primo trimestre con vendite in calo, preannuncia una contrazione anche tra aprile e giugno, nonché sull'intero anno, e comunica di essere in trattative per una piccola acquisizione.

Il gruppo attivo nei componenti per cucine e apparecchi domestici per la cottura a gas, si legge in un comunicato, ha archiviato i primi tre mesi dell'anno, secondo i dati preconsuntivi, con vendite pari a 30,9 milioni di euro, in ribasso del 17% rispetto ad un anno prima.

Sabaf attribuisce la contrazione "alla difficile congiuntura economica di alcuni importanti mercati, come l'Egitto, il Brasile e la Turchia".

La società bresciana anticipa un calo delle vendite anche nel secondo trimestre, "sebbene in misura meno marcata del primo trimestre". Prevista una ripresa nella seconda metà dell'anno, ma il 2016 dovrebbe andare in archivio con "una modesta flessione delle vendite e della redditività".

Sabaf, infine, annuncia di essere in trattative "volte all'acquisizione della quota di maggioranza di una società italiana di piccole dimensioni attiva nella produzione di componenti per apparecchi di cottura professionali".

Negativa la reazione a Piazza Affari: attorno alle 12, infatti, Sabaf perde il 2,91%, a 10 euro, dopo aver toccato un minimo di 9,78 euro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia