Rcs, famiglia Della Valle compratrice non venditrice, prezzo Cairo non congruo

mercoledì 20 aprile 2016 13:37
 

SANT'ELPIDIO A MARE, 20 aprile (Reuters) - La famiglia Della Valle è compratrice e non venditrice di azioni Rcs e ritiene che l'offerta di scambio di Cairo Communication, pur non ostile, non abbia un prezzo congruo.

Lo ha detto Diego Della Valle nel corso dell'assemblea di bilancio di Tod's.

Della Valle ha aggiunto che continuerà a essere un azionista indipendente di Rcs e che è disponibile ad aumentare la sua quota.

"Noi siamo compratori non venditori. Urbano è un amico e ha fatto bene a provarci, è il suo mestiere, la sua non è un'operazione ostile", ha spiegato Della Valle aggiungendo che il valore dell'Ops di Cairo potrebbe non essere "congruo".

Della Valle ha poi sottolineato l'interesse a essere "partner di persone che hanno l'obiettivo condiviso di avere un gruppo editoriale indipendente con un cda che ridia valore alle azioni".

"Siamo disponibili a crescere per tutto quello che serve, se c'è un progetto condiviso", ha concluso.

Il 9 aprile Cairo Communication ha annunciato il lancio di una ops sul 100% di Rcs offrendo 0,12 azioni Cairo per ogni azione del gruppo editoriale. Della Valle è azionista con il 7,3%.

(Giulia Segreti)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia