INSIGHT-Fondo Atlante faticherà a sostenere peso firmamento bancario

venerdì 15 aprile 2016 15:27
 

di Silvia Aloisi e Paola Arosio

MILANO, 15 aprile (Reuters) - E' stato chiamato Atlante con una evidente analogia al gigante condannato a reggere il peso della volta celeste sulle sue spalle, ma alcuni degli investitori nel fondo dubitano già ora che potrà sostenere e rilanciare il sistema bancario italiano.

Il fondo da 5-6 miliardi, salutato da Roma come una risposta dell'industria bancaria ai timori interni e delle capitali europee sullo stato di salute del sistema creditizio italiano, è stato accettato con riluttanza da alcuni degli investitori che si sono impegnati alla sottoscrizione di quote, secondo sette fonti che ne hanno parlato con Reuters, di cui quattro degli investitori che hanno accettato di aderire.

Alcuni banchieri hanno dato voce ai timori che il fondo li avrebbe esposti ai problemi di pochi, senza essere grande abbastanza per incidere realmente sulla massa delle sofferenze italiane se investirà i suoi mezzi per la ricapitalizzazione delle banche più deboli.

Intesa Sanpaolo e Banco Popolare si sono espresse in termini negativi durante gli incontri a porte chiuse - che hanno visto qualche momento di tensione - precedenti l'annuncio lunedì 11 del varo di Atlante, secondo due fonti presenti alle riunioni.

Alcuni banchieri hanno lamentato di essere chiamati a contribuire a un fondo miliardario senza aver avuto modo di esaminare una documentazione, per le fonti.

Una persona che ha avuto un ruolo chiave nel varo del fondo ha spiegato che alcuni dettagli sono stati messi a punto solo a metà giornata e per questo non sono stati distribuiti documenti all'incontro finale con i banchieri in serata. La prima bozza formale è stata diffusa il giorno dopo.

I poco entusiasti banchieri hanno accettato di sostenere il progetto solo dopo che funzionari del governo e di Banca d'Italia hanno messo in guardia dal rischio di una crisi di fiducia nel settore se il fondo non avesse avuto l'appoggio dei maggiori istituti. Secondo la persona che ha contribuito al lancio del fondo, è stato spiegato che se uno degli aumenti di capitale non avesse successo, i problemi sarebbero di tutti.

Intesa Sanpaolo e Banco Popolare non hanno commentato sugli incontri e se abbiano sollevato riserve sullo schema.   Continua...