BORSE EUROPA in rialzo con titoli materie prime, banche Italia

venerdì 8 aprile 2016 11:28
 

INDICI                           ORE 11,24   VAR %    CHIUS 2015
 EUROSTOXX50                      2893,84     0,78     3267,52
 FTSEUROFIRST300                  1296,02     0,59     1437,53
 STOXX BANCHE                     137,02      1,78     182,63
 STOXX OIL&GAS                    252,86      1,75     262,31
 STOXX ASSICURAZIONI              238,06      1,07     285,56
 STOXX AUTO                       462,01      1,35     565,06
 STOXX TLC                        313,85      0,4      347,10
 STOXX TECH                       329,39      0,38     355,86
 
    LONDRA, 8 aprile (Reuters) - Le borse europee rimbalzano sostenute dal rally
delle banche italiane e da prezzi più robusti di metalli e del petrolio che
hanno dato la spinta ai titoli di questi settori, anche se il bilancio della
settimana si avvia ad essere negativo per la quarta volta di fila.
    ** Alle 11,00 italiane l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 sale
dello 0,7%, dopo aver chiuso ieri con un calo analogo.
    ** L'indice STOXX Europe Basic Resources e quello Oil e Gas 
salgono rispettivamente dell'1,9% e del 2,1%, guidando la lista dei migliori
settori. Bene anche i titoli delle materie prime. Glencore, BHP
Billiton e BP mostrano rialzi tra il 2 e il 2,4%.
    ** Forti guadagni per le banche italiane con UniCredit in
progresso superiore al 7%, in cima ai migliori del paniere FTSEurofirst 300
. L'indice resta in rosso del 10% da inizio anno. I trader collegano il
balzo del titolo con le notizie del piano italiano, che potrebbe vedere la luce
entro lunedì, per sostenere le banche che devono aumentare il capitale e cedere
le sofferenze. 
    ** Le azioni tedesche, in rialzo dello 0,6%, hanno trovato sostegno
dalle prospettive di una crescita dell'export a febbraio sopra le attese,
segnale che la domanda estera dalla maggiore economia europea sta tornando a
crescere. 
    ** L'editore Axel Springer balza del 6% al massimo da tre mesi
dopo che JP Morgan ha alzato la sua raccomandazione a "overweight" da "neutral".
    ** In controtendenza invece Gjensidige, UPM-Kymmene e
Swisscom con flessioni tra il 4,7 e il 6%, dopo lo stacco dividendo.
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia