Finmeccanica, chiusa inchiesta su ex manager per appalto Algeria

martedì 5 aprile 2016 18:54
 

MILANO, 5 aprile (Reuters) - La procura di Busto Arsizio ha notificato l'atto di chiusura indagini nel procedimento a carico dell'ex presidente e AD di Finemeccanica, Giuseppe Orsi, e dell'ex AD di Agusta Westland, Bruno Spagnolini, in relazione a una gara d'appalto per la fornitura di elicotteri in Algeria.

E' quanto fanno sapere fonti legali.

L'ipotesi di reato è quella di fatture per operazioni inesistenti tra il 2012 e il 2013.

"È curioso che proprio alla vigilia della sentenza di appello di Milano sul 'caso India' venga divulgata la notizia della conclusione di una indagine che ha impegnato per molto tempo gli inquirenti e che, rispetto alle ipotesi accusatorie iniziali, ha dovuto abbandonare quella principale relativa alla corruzione internazionale", scrivono i legali di Orsi e Spagnolini in una nota.

"Abbiamo ragione di ritenere che anche la residuale ipotesi di reato di frode fiscale verrà a cadere in quanto, l'operazione riguardante le vicende algerine è stata a suo tempo autorizzata dai competenti uffici ministeriali", aggiungono i legali.

L'atto di chiusura indagini precede di norma la presentazione da parte della procura delle richieste di rinvio a giudizio, a meno che non intervengano fatti nuovi che portino i pm a richiedere l'archiviazione.

Quasi un anno fa, nell'ambito della stessa inchiesta, la Guardia di Finanza di Varese ha eseguito una serie di perquisizioni in diverse province italiane.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia