PUNTO 1-Italia ancora in deflazione in marzo, pesa calo prezzi energetici

giovedì 31 marzo 2016 13:42
 

(Riscrive con dettagli, contesto, commenti)

* Cpi nazionale -0,2% su anno in marzo da -0,3% febbraio

* Inflazione armonizzata a -0,3% su anno da -0,2%

* Inflazione 'di fondo' a 0,6%, acquisita per 2016 a -0,4%

* Da 1 aprile -5% per tariffe elettriche, -9,8% per gas

di Giulio Piovaccari

MILANO/ROMA, 31 marzo (Reuters) - L'Italia si conferma in deflazione in marzo, pur con un lieve miglioramento del quadro rispetto al mese precedente.

Secondo i numeri preliminari dell'Istat, l'indice nazionale (Nic) dei prezzi al consumo è sceso dello 0,2% tendenziale, rispetto al -0,3% del mese precedente. Le attese degli economisti indicavano un dato stabile a -0,3%. Su base congiunturale il Cpi sale dello 0,2% dopo il -0,2% di febbraio; in questo caso le stime erano per un +0,1%.

"Il marginale miglioramento rispetto a febbraio può ricondursi alla lieve risalita dei prezzi delle materie prime, quindi dei carburanti, e al fatto che la Pasqua è caduta in marzo" osserva l'economista di Unicredit Loredana Federico.   Continua...