BUZZ BORSA-Mps pesante dopo offerta di Apollo per Npl Carige che implica aumento

martedì 29 marzo 2016 12:10
 

** Mps in forte ribasso nel giorno in cui Carige , in netto rialzo, ha confermato un'offerta del fondo Apollo per l'acquisto dei suoi crediti in sofferenza compensando gli effetti con un aumento di capitale da 550 milioni che porterebbero il fondo a conquistare la maggioranza assoluta dell'istituto.

** I trader parlano di uno switch tra le due banche ("vendono una per riposizionarsi sull'altra") e sottolineano che il mercato non crede fino in fondo alla smentita sul fatto che la Bce abbia chiesto alla banca senese un aumento capitale fino a tre miliardi di euro, indiscreazione riportata da Il Fatto venerdì scorso.

** "Probabilmente gli investitori stanno ragionando sul valore che Apollo attribuisce ai Npl di Carige per poi trasferire il calcolo sulle sofferenze di Mps e sulle eventuali minusvalenze che ne deriverebbero", dice un operatore.

** Fabrizio Bernardi, analista bancario di Fidentiis, spiega: "Se la vendita delle sofferenze da parte di Carige implica un aumento di capitale, allora il mercato pensa che anche Mps si troverà di fronte a conseguenze negative sul capitale se vuole disfarsi delle sue sofferenze".

** Carige ha svalutato i suoi 3,5 miliardi di Npl al 60,4%, mentre l'offerta di Apollo, secondo i valori riferiti da una fonte, implicherebbe una svalutazione del portafoglio all'80%. Mps aveva a fine 2015 26,6 miliardi di sofferenze lorde che ha svalutato al 63,4%. Per allinearsi all'80% di svalutazione previsto da Apollo mancherebbero ulteriori rettifiche per oltre 4 miliardi.

** Intorno alle 12,15 Mps cede oltre 5% a 0,536 euro con volumi nella media (il titolo è stato sospeso al ribasso un paio di volte), mentre Carige sale del 3,58% a 0,5945 euro con volumi intensi (pari quasi alla media di un'intera seduta) dopo una partenza a +10%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia