SINTESI-Banco Popolare/Bpm, gruppo solido con aumento apre stagione nozze bancarie

giovedì 24 marzo 2016 18:33
 

* Terzo gruppo bancario italiano con 6,5 mld di capitalizzazione

* Priorità forte incremento coverage Npl

* Piano e statuto a Bce entro fine aprile, 90 giorni per via libera definitivo

di Andrea Mandala'

MILANO, 24 marzo (Reuters) - Il terzo polo bancario italiano che nascerà dalla fusione tra Banco Popolare e Bpm sarà fin dai suoi primi passi un gruppo solido, con una forte copertura dei crediti deteriorati coerentemente al suo ruolo nel panorama bancario italiano ed europeo.

Sarà anche aggregante anche se al momento non è all'orizzonte una nuova operazione di integrazione.

E' cosi che i vertici delle due banche hanno presentato quella che è la prima operazione di fusione tra le popolari dopo la riforma voluta dal governo Renzi, ma anche banco di prova per la Vigilanza europea alla prima esperienza di regolatore per le aggregazioni bancarie.

"Un'operazione complicata, resa ancora più difficile da vari ostacoli che non attendevamo ma che hanno dato vita a un risultato che è il migliore in assoluto", ha detto Giuseppe Castagna, consigliere delegato di Bpm e futuro AD della nuova banca.

Nel duro confronto con la Bce, che ha chiesto che la banca dovesse avere sin dall'inizio una forte posizione in termini di capitale e qualità degli asset, "non ha vinto e non ha perso nessuno perchè quando ci si trova davanti alla terza banca a livello nazionale vuol dire che abbiamo vinto tutti", ha detto Pier Francesco Saviotti, AD del Banco Popolare.   Continua...