24 marzo 2016 / 14:54 / 2 anni fa

BUZZ BORSA-Banco Popolare/Bpm in calo dopo annuncio fusione, pesa aumento capitale

** Banco Popolare e Bpm sono in deciso calo in borsa all‘indomani dell‘annuncio sull‘accordo per la fusione che poterà alla nascita del terzo gruppo bancario italiano.

** Nell‘ambito di una seduta di generale debolezza per il settore i titoli delle due banche risentono soprattutto dell‘aumento di capitale da un miliardo pre-fusione a carico del Banco Popolare che sarà però sostanzialmente utilizzato per aumentare gli indici di copertura dei crediti deteriorati del nuovo gruppo, sottolineano gli analisti.

** Alle 15,30 Banco Popolare perde il 3,8% a 7 euro. Stesso andamento per Bpm che scambia a 0,68 euro. I volumi sono sopra la media con 10,5 milioni di titoli Banco Popolare trattati (su una media giornaliera di 6,8 milioni) e 120,2 milioni di pezzi Bpm (media 69 milioni). L‘indice italiano FTSE All Share del settore bancario perde l‘1,7% mentre lo Stoxx europeo cede l‘1,9%.

Ieri i due titoli sono stati sospesi per l‘intera seduta in attesa del comunicato sulla fusione, diffuso poi in tarda serata.

** La fusione tra i due istitui è subordinata all‘esecuzione di un aumento di capitale da un miliardo da parte del Banco Popolare anche mediante esclusione del diritto di opzione e/o mediante emissioni di strumenti finanziari convertendi. L‘aumento è garantito da impegni di pre-underwriting di Mediobanca e BofA Merrill Lynch.

** Un analista sottolinea l‘effetto diluitivo derivante dall‘aumento di capitale (pari al 18% della capitalizzazione congiunta, pre-aumento), il cui ammontare è sopra le attese. Per un altro analista l‘aumento era atteso anche se il mercato negli ultimi giorni aveva scommesso su una cifra inferiore a quella annunciata.

** Tra gli ulteriori fattori di debolezza gli analisti fanno anche riferimento alla scelta, annunciata dal management nel corso della conference call di questa mattina, di non prevedere nel business plan cessioni di asset (possibili solo se necessarie e comunque a valle del piano industriale) né esuberi del personale. Le sinergie derivanti dall‘operazione sono tuttavia in linea con le attese.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below