BORSA MILANO positiva a fine mattina, bene Bpm, Banco Popolare, Telecom

lunedì 21 marzo 2016 11:53
 

MILANO, 21 marzo (Reuters) - Piazza Affari si avvia a chiudere la mattinata con il segno positivo grazie al denaro che affluisce sulle banche dopo che il progetto di fusione tra Banco Popolare e Bpm sembra essersi indirizzato su una strada in discesa.

"Le banche vanno abbastanza bene sulla scia delle notizie rassicuranti su Banco Popolare e Bpm", spiega un trader.

Le premesse della mattinata non erano invece positive con una partenza debole in linea con quanto accadeva in Europa.

** Alle 11,45 l'indice FTSE Mib sale dell'1%, l'Allshare dello 0,91%. Volumi per 860 milioni di euro. In linea Francoforte, ferme Londra a causa della debolezza dei minerari e Parigi.

** TELECOM ITALIA è uno dei titoli migliori del listino principale, con un rialzo del 3,76% ma volumi non brillanti. Il mercato ha già digerito la notizia della prossima uscita dell'AD Marco Patuano e ragiona sulla successione e su eventuali nuove misure per esempio in termini di taglio dei costi.

** MEDIASET dopo un avvio tonico propiziato dalle indiscrezioni stampa su un accordo di massima per uno scambio azionario con Vivendi, ha imboccato la strada negativa sulla scia delle dichiarazioni di Silvio Berlusconi che ha raffreddato le speculazioni circoscrivendo l'interesse del colosso francese ai contenuti.

** BANCO POPOLARE e BPM volano entrambe oltre +5%. Nel weekend i vertici del Banco hanno ribadito la determinazione a finalizzare la fusione. La vitalità dei due titoli contagia tutti gli altri bancari a riprova che l'operazione è considerata un bechmark per le evoluzioni dell'intero sistema.

** SAIPEM (-2,40%) amplifica la debolezza del settore energia, mentre ENI è timidamente positiva grazie a numerose promozioni ottenute stamane da parte di alcuni broker.

  Continua...