Versalis, SK Capital non è stata scelta, ma ha vinto beauty contest - Descalzi

venerdì 18 marzo 2016 18:59
 

LONDRA, 18 marzo (Reuters) - Eni non ha scelto il fondo Usa SK Capital per cedere una quota di maggioranza di Versalis, ma ha vinto un "beauty contest" e ora si sta verificando se hanno la capacità finanziaria per sostenerla.

E' quanto ha detto l'AD, Claudio Descalzi, nella conferenza stampa dopo la presentazione del piano industriale al 2019 a Londra.

"Vogliamo essere sempre di più un'azienda focalizzata sull'upstream, oil and gas e Versalis, che ha fatto molto bene, non è più strategica per ciò che vogliamo essere. Stiamo trattando per trovare un partner che ci aiuti. Ridurremo la nostra partecipazione", ha detto.

Poi il manager ha aggiunto visibilmente contrariato: "Nella chimica abbiamo investito e perso 7 miliardi. La società aveva 45.000 dipendenti e ora sono 4.000. Abbiamo iniziato un beauty contest, non abbiamo selezionato Sk e loro l'hanno vinto e poi abbiamo avviato negoziati e stiamo andando verso diversi livelli di due diligence sulla capacità finanziaria ed è quello che andremo a scoprire: se saranno forti per sostenere questa acquisizione".

Infine, forse rivolgendosi ai sindacati, contrari alla vendita della societò al fondo Usa e che oggi hanno nuovamente scioperato in alcuni impianti, "non ho capito che tipo di due diligence o studio vogliano su SK".

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia