Bpm, Bonomi valuta dossier solo dopo decisione su fusione con Banco Popolare- fonte

venerdì 18 marzo 2016 16:04
 

MILANO, 18 marzo (Reuters) - Il numero uno di Investindustrial Andrea Bonomi prenderà in esame il dossier Bpm solamente dopo che si sarà chiarito definitivamente il quadro sulla fusione con Banco Popolare.

Lo riferisce una fonte vicina a Investindustrial specificando che Bonomi "non ha mai pensato di interferire" sulla vicenda e dunque prenderà la decisione su un suo eventuale rientro nella banca milanese solo dopo che il consiglio si sarà espresso definitivamente sulla fusione con il gruppo veronese.

Bpm e Banco Popolare hanno confermato di aver ricevuto mercoledì dalla Bce una comunicazione sulla potenziale operazione di fusione tra i due istituti e si sono impegnati a convocare i rispettivi consigli non oltre martedì 22 marzo.

Bonomi, che è stato presidente del Cdg di Bpm nonché principale azionista dal 2011 al 2014, é stato contattato nei giorni scorsi da alcune sigle sindacali e dai soci pensionati della banca per valutare un suo ritorno in caso di fallimento della fusione con Banco Popolare, in occasione della prossima assemblea sul rinnovo del Cds.

(Andrea Mandalà)

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia