BORSA MILANO ingessata in attesa riunione Bce, deboli Bpm, Banco Popolare

giovedì 10 marzo 2016 11:50
 

MILANO, 10 marzo (Reuters) - Piazza Affari è ingessata a fine mattina in attesa degli esiti della riunione odierna della Bce e dei contenuti della conferenza stampa di Mario Draghi.

"Il mercato si attende una conferma del tasso repo di riferimento (oggi allo 0,05%), un intervento al ribasso sul tasso dei depositi presso la Banca centrale (attualmente al -0,30%) e possibili revisioni sul programma di acquisto di titoli di Stato e Abs legati al quantitive easing", si legge nella morning call di Bnl.

** Poco prima delle 12, l'indice FTSE Mib segna -0,04%, l'Allshare -0,08%. Volumi per 596 milioni di euro. Poco mosse Francoforte e PARIGI, un po' più debole LONDRA.

** In un settore bancario comunque debole a livello europeo, spiccano i ribassi di BANCO POPOLARE (-2,23%) e BPM , con pochi volumi. "Gli investitori sembrano un po' stufi di questo tira e molla sulla fusione e preferiscono nel dubbio alleggerirsi", spiega un trader. Debole anche l'altra popolare del listino principale BPER (-1,97%).

** Spunti in acquisto su ex municipalizzate ed energetici come A2A o TERNA. "Il mercato si posiziona sempre sui difensivi prima di un evento come quello della Bce di oggi", spiega il trader.

** Debole YOOX NET-A-PORTER (-2,87%): ieri con i conti 2015 ha annunciato l'attesa di un leggero rallentamento della crescita del fatturato "in the high teens" sempre a cambi costanti contro il +20,8% dell'anno scorso.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

** AZIONARIO ITALIANO ** I prezzi delle azioni trattate sul mercato telematico italiano possono essere visualizzati con un doppio click sui seguenti codici ........   Continua...