Mediatrade,prosciolto Berlusconi,a giudizio P.Silvio,Confalonieri

martedì 18 ottobre 2011 13:09
 

MILANO, 18 ottobre (Reuters) - Il gup di Milano ha prosciolto oggi il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi nell'ambito della vicenda Mediatrade - in cui era accusato di frode fiscale e concorso in appropriazione indebita - decidendo invece di rinviare a giudizio il figlio Piersilvio e il presidente di Mediaset Fedele Confalonieri.

Lo ha detto oggi una fonte giudiziaria precisando che per il figlio del premier, vice-presidente di Mediaset, e Confalonieri - accusati di frode fiscale - il processo inizierà il prossimo 22 dicembre.

Il giudice ha deciso di prosciogliere il premier per non aver commesso il fatto.

Secondo i pm di Milano Berlusconi sarebbe stato il socio occulto dell'imprenditore Frank Agrama, anche durante il suo mandato da presidente del Consiglio, allo scopo di sottrarre denaro a Fininvest e poi a Mediaset per nasconderlo all'estero ai danni di azionisti, fisco americano e italiano.

Il caso Mediatrade è l'ultimo "stralcio" del procedimento principale sulla compravendita dei diritti tv Mediaset.

(Redazione General News Milano, Reutersitaly@thomsonreuters.com, +390266129720, fax +3902 867846) -- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia