ESCLUSIVO-Twitter, co-fondatore: no trattative per vendere quota

giovedì 3 marzo 2011 09:22
 

SEUL, 3 marzo (Reuters) - Biz Stone, co-fondatore di Twitter, il popolare sito di microblogging, ha smentito oggi la notizia secondo cui la società sarebbe in trattativa per vendere una quota da 450 milioni di dollari a un fondo di JPMorgan, ribadendo che la società è impegnata a rimanere indipendente.

Il Financial Times ha scritto domenica scorsa che un fondo di JPMorgan (JPM.N: Quotazione) era in contatto per comprare il 1% di Twitter per 450 milioni di dollari, valutando la società, che ha 350 dipendenti, 4,5 miliardi di dollari.

"(La notizia è) inventata", ha detto a Reuters Stone a Seul a margine di un forum organizzato dall'emittente Mbn.

Twitter, che permette di inviare messaggi di testo di 140 caratteri a gruppi di "follower", è uno dei social network più popolari su Internet assieme a Facebook e LinkedIn.

Stone ha detto che Twitter cerca di rimanere indipendente e non ha in corso colloqui formali su offerte d'acquisto.

La società è stata in contatto con Facebook "un paio di anni fa... (ma) da allora niente di formale e quelle circolati sono state perlopiù delle voci", ha detto.