Ipo, Cina stringe criteri per settori a rischio evasione - fonti

mercoledì 6 luglio 2011 16:45
 

SHANGHAI, 6 luglio (Reuters) - L'autorità di vigilanza sui mercati finanziari in Cina ha stretto gli standard per approvare le Ipo di alcune tipologie di imprese considerate ad alto rischio di irregolarità contabili, inclusi ristoranti e catene di negozi.

E' quanto riferiscono quattro fonti industriali.

Il giro di vite ai parametri, non ufficializzato ma comunicato ai banchieri d'affari coinvolti nei progetti di quotazione, è stato architettato nell'arco degli ultimi due mesi, dicono le fonti.

Dato che non è chiara la ragione alla base del cambiamento di linea, quantomeno alcuni interventi sembrano essere avvenuti alla luce di scandali di bilancio che hanno colpito alcune società cinesi quotate all'estero.

Circa due mesi fa, la Cina Securities Regulatory Commission (Csrc) ha aumentato la soglia minima di utili annuali dei gestori di ristoranti che vogliono accedere al mercato azionario, portandola a 50 milioni di yuan (7,7 milioni di dollari), rileva una fonte.

Il mese scorso, poi, aggiunge una fonte, la Csrc ha approfondito l'esame delle Ipo di gestori di ristoranti e un'altra fonte bancaria afferma che è salito di livello il focus sulle questioni contabili delle catene di negozi in franchising nelle ultime due settimane.

Il risultato, secondo quanto riferito da due fonti a conoscenza della situazione, è che la richiesta di quotazione di South Beauty Co., un gestore di una catena di ristoranti con sede a Pechino, che punta ad approdare a Shenzhen, è stata accantonata. Le fonti precisano che la decisione non è legata a specifici timori sulle pratiche contabili di South Beauty. Un portavoce della Csrc non ha voluto commentare. Non è stato possibile avere un commento da una portavoce di South Beauty.

L'autorità di controllo cinese non ha risposto direttamente agli scandali di bilancio riguardanti società della Repubblica Popolare quotate in Nord America, come Longtop Financial Technologies LFT.N e Duoyuan Global Water DGW.N. D'altro canto, alcuni media locali suggeriscono che la Csrc sta adottando provvedimenti per intervenire sul punto.

Ieri, le autorità di vigilanza Usa hanno annunciato che si recheranno a Pechino per discutere il lancio di ispezioni sui bilanci delle società cinesi quotate a Wall Street, mentre i regolatori del Canada indagheranno sugli emittenti esteri.   Continua...