Bioera torna a Piazza Affari per crescere, valuta acquisizioni

martedì 5 luglio 2011 17:17
 

MILANO, 5 luglio (Reuters) - Bioera (BIE.MI: Quotazione) torna a Piazza Affari, dopo l'uscita dalla galassia Burani e il passaggio del controllo a Canio Giovanni Mazzaro, con l'intento di crescere anche linee esterne e divenire la società numero uno in Italia nei prodotti biologici.

E' quanto ha spiegato il management del gruppo, a capo di un network di aziende che opera nella produzione e distribuzione di prodotti biologici e naturali, incontrando la comunità finanziaria.

Travolta dal collasso finanziario della galassia di società controllate dalla famiglia Burani, Bioera - il cui titolo è sospeso a tempo indeterminato dal 25 giugno scorso - è passata attraverso una procedura di concordato preventivo, che si è conclusa con il passaggio del controllo, tramite aumento riservato, a Biofood Italia, società di Mazzaro (presidente di Bioera).

Ieri è partita l'offerta globale, che ha per oggetto un massimo di 12 milioni di nuove azioni Bioera, rivenienti da un aumento di capitale per un controvalore massimo di 6 milioni. L'offerta consiste in un'Ops rivolta al pubblico indistinto, pari al 35% del totale, e un collocamento istituzionale, per la parte restante.

L'offerta si chiuderà il prossimo 13 luglio. L'inizio delle negoziazioni della nuova Bioera è previsto per il 18 luglio.

Nell'ambio del collocamento istituzionale, Firs Capital (FICP.MI: Quotazione) si è impegnata a sottoscrivere nuove azioni per un importo massimo di 1,8 milioni, pari al 10% del capitale.

Il 18 luglio partirà un'offerta in opzione rivolta ai vecchi azionisti del gruppo, che ha per oggetto massime 6 milioni di azioni, rivenienti da un aumento di capitale riservato per un controvalore massimo di 3 milioni. I diritti di opzione saranno negoziabili dal 18 al 29 luglio; l'offerta si chiuderà il 5 agosto.

L'offerta in opzione è fissata nel rapporto di 96 nuove azioni ogni 143 diritti posseduti.

Il prezzo di offerta è pari a 0,50 euro per ogni nuova azione, il medesimo pagato da Biofood con la sottoscrizione di un aumento di capitale riservato. "E' un'operazione market friendly", ha spiegato Mazzaro. "Anche perché non abbiamo svolto un lavoro di ristrutturazione industriale, ma solo finanziaria". L'ultimo prezzo di riferimento fatto segnare da Bioera è stato di 1,0120 euro.   Continua...