1 luglio 2011 / 15:43 / 6 anni fa

PUNTO 1 - Sem, ricavato Ipo destinato ad acquisizioni -vicepres.

(aggiunge dettagli e conti trim1)

MILANO, 1 luglio (Reuters) - Sorgenti Emiliane Modena (Sem) intende investire l'intera somma che raccoglierà sul mercato in acquisizioni, mantenendo una leva finanziaria contenuta.

Lo ha detto il vicepresidente Aldo Balugani, durante la presentazione alla stampa dell'Ipo in partenza oggi, tutta in aumento di capitale.

L'offerta "è interamente finalizzata alla crescita per linee esterne in un settore estremamente parcellizzato", ha detto Balugani, sottolineando che i 43,5-50,1 milioni di euro che la società punta a raccogliere, corrispondenti a una forchetta di prezzo tra i 2,9 e i 3,34 euro ad azione, "li dobbiamo impiegare tutti".

"Faremo un po' di leva finanziaria, ma contenuta, non superiore a un rapporto di uno a uno con l'Ebit", ha aggiunto il vicepresidente.

Balugani ha inoltre sottolineato che i tempi delle acquisizioni saranno brevi.

"Entro fine anno vogliamo completare le acquisizioni", ha detto, precisando che il target sono alcune piccole-medie aziende, ma "un pochino meno piccole di quelle acquisite finora".

Balugani ha inoltre sottolineato che l'azienda, che quest'anno non ha distribuito dividendi, intende farlo nei prossimi anni.

"Quest'anno non li abbiamo dati perché ci sembrava più market friendly arrivare in borsa senza farlo" ha detto, precisando che in futuro "deve anche esserci soddisfazione per gli investitori, tutti gli anni".

Per quanto riguarda il momento difficile dei mercati, Balugani ha detto che "un anno fa le prospettive erano migliori, ma credo che il mercato sia in grado di selezionare".

Tra i comparable il prospetto informativo dell'offerta segnala A.G.Barr Plc e Britvic Plc, quotate a Londra, Coca Cola Hellenic Bottling Company SA, quotata ad Atene, e National Beverage, quotata sul Nasdaq.

Le società citate hanno in media multipli pari a 10,1 volte, considerando il rapporto EV/Ebitda 2010, e pari a 19,4 volte, considerando il P/E 2010.

Secondo la forchetta di prezzo decisa dalla società, Sem è valutata a multipli di 6,3-7,1 volte relativamente al rapporto EV/Ebitda 2010, e a multipli di 15,8-18,2 volte, considerando il P/E.

Il Ceo Marcello Fiorani ha precisato che i comparable scelti sono tutti focalizzati sui soft drink, mentre Sem è in un certo senso "una matricola" anche a livello di settore, in quanto sarà l'unica azienda specializzata nella produzione e imbottigliamento di acque minerali quotata. Il core business di Sem è infatti il private label di acqua minerale per la grande distribuzione (i clienti principali sono Coop e Conad), pur occupandosi anche di soft drink e dei boccioni di acqua per ufficio.

Sem ha chiuso il primo trimestre 2011 con ricavi pari a 10,63 milioni, in crescita del 4,1% su anno, un risultato operativo a 569.000 euro, in diminuzione del 21,1%, e un risultato netto pari a 264.000 euro, in calo del 37,3% rispetto a un anno prima.

Il management della società ha però ricordato che il business della società è fortemente legato alla stagionalità.

L'esercizio 2010 si era chiuso con ricavi in calo del 6% a 44,1 milioni, un risultato operativo in discesa del 33,8% a 4,4 milioni e un utile netto a 2,75 milioni (-37%).

Elisa Anzolin

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below