PUNTO1 - Made in Italy 1, raccolti 50 mln, in borsa il 27 giugno

giovedì 23 giugno 2011 18:02
 

(aggiunge commenti Matteo Carlotti)

MILANO, 23 giugno (Reuters) - Made in Italy 1, la seconda Spac a quotarsi a Piazza Affari, ha raccolto 50 milioni di euro durante l'Ipo e inizierà le negoziazioni sul mercato Aim di Borsa Italiana il prossimo 27 giugno.

Lo comunica la società in una nota, dove si precisa che l'acquisizione-integrazione con la società obiettivo dovrà avvenire entro il 30 giugno 2013, che corrisponde anche al termine di durata della società. Made in Italy 1, di diritto italiano, è promossa da Luca Giacometti (ex managing director di GE Capital), Matteo Carlotti (ex numero uno di Argos Soditic Italia) e Simone Strocchi (fondatore di Electa group).

I manager, nella conferenza stampa di presentazione della Spac, avevano spiegato che Made in Italy1 punta a integrarsi, acquisendone una quota, con un'azienda italiana di enteprise value tra i 100 e i 300 milioni di euro. [ID:nLDE74I15B].

"Probabilmente ci concentreremo su imprese con un equity value di 150-200 milioni, in modo che con 50 milioni possiamo avere una quota del 20-30%", precisa Matteo Carlotti, tra i promotori della Spac, sottolineando che i dossier sul tavolo sono cresciuti e sono già più di venti.

Tra i settori osservati, secondo quanto emerso nella precedente presentazione, ci sono l'arredamento, la meccanica, la salute, il lusso, l'elettronica e l'alimentare. "Ma a questi se ne è aggiunto anche qualche altro" aggiunge Carlotti, sottolineando che l'importante è che "l'azienda sia sana, con ottimi risultati".

La quotazione di Made in Italy 1 è stata seguita da Centrobanca e Intermonte Sim in qualità di joint global coordinator. Centrobanca agirà anche come Nomad e specialist.

(Elisa Anzolin)