Samsonite cede fino a 11% in giorno debutto a borsa Hong Kong

giovedì 16 giugno 2011 10:03
 

MILANO, 16 giugno (Reuters) - Samsonite International (1910.HK: Quotazione) è arrivata a perdere quasi l'11% nel giorno del suo debutto a Hong Kong, mettendo in evidenza lo scarso appetito degli investitori per le Ipo in un momento difficile per i mercati.

Intorno alle 09,40 il titolo vale 13,5 dollari di Hong Kong, in calo di circa il 7% rispetto al prezzo di collocamento di 14,5 dollari. Il titolo durante la seduta ha perso fino all'11%, arrivando a 12,96 dollari.

Lo scivolone di Samsonite è l'ultimo di una serie di Ipo deludenti, mentre la crescita dell'economia cinese mostra segni di rallentamento, gettando cattivi presagi sulla prossima quotazione di Prada (1913.HK: Quotazione).

"Certamente bisogna attribuirlo al debole sentiment sui mercati e al disinteresse degli investitori per le Ipo" spiega Alex Wong, direttore ad Ample Finance Group.

Prada aveva programmato di raccogliere fino a 2,6 miliardi di dollari, ma oggi ha ristretto la forchetta di prezzo della sua offerta, riducendo il prezzo medio del 3%. Il prezzo di collocamento dovrebbe essere deciso domani.

E' inoltre prevista per inizio luglio l'Ipo di China Everbright Bank (601818.SS: Quotazione) da 6 miliardi di dollari.

Il debole debutto di Samsonite avviene dopo che l'indice benchmark Hang Seng .HSI ha registrato perdite in 10 delle ultime 11 sedute, cedendo quasi il 7%.

Tra le grandi Ipo asiatiche del 2011, solo la cinese MGM China (2282.HK: Quotazione) ha registrato guadagni nel primo giorno di quotazione (+1,8%), mentre Glencore (0805.HK: Quotazione) e la cinese Sinovel (601558.SS: Quotazione) hanno accusato perdite.

Nonostante il debole avvio, durante la cerimonia in Borsa di Hong Kong, l'AD di Samsonite Tim Parker ha detto di essere ottimista sull'outlook di lungo termine del titolo e per l'espansione nei mercati asiatici.   Continua...