Delphi, Ipo nel trim3, azienda valutata oltre 10 mld dlr - fonti

mercoledì 18 maggio 2011 09:44
 

NEW YORK, 18 maggio (Reuters) - Delphi Automotive ha scelto JP Morgan (JPM.N: Quotazione) e Goldman Sachs (GS.N: Quotazione) per il proprio collocamento in borsa, che potrebbe valutare l'azienda produttrice di componentistica per auto oltre 10 miliardi di dollari.

La notizia viene riportata da sei fonti vicine all'operazione, secondo le quali l'Ipo potrebbe aver luogo già nel terzo trimestre dell'anno, ad appena due anni dall'uscita della ex controllata di General Motors (GM.N: Quotazione) dalla bancarotta.

Delphi fu acquistata nell'ottobre 2009 da un gruppo di investitori guidati dagli hedge fund Silver Point Capital e Elliott Management, che rilevarono quasi 3,5 miliardi di debiti e investirono circa 900 milioni di capitali nell'azienda.

Al momento - spiega una delle fonti - nessuna decisione è stata presa riguardo il numero di azioni che verranno messe sul mercato, visto che i singoli azionisti stanno ancora valutando se e con quanto partecipare all'Ipo. Ma - aggiunge - la società nel suo complesso potrebbe ricevere una valutazione di circa 10 miliardi di dollari.

Un'altra fonte spiega invece che Delphi potrebbe raggiungere una valutazione di mercato tra i 12 e i 14 miliardi, sulla base delle proiezioni di utile al 2012.

Altre quattro banche - Barlcays Capital (BARC.L: Quotazione), Deutsche Bank (DBKGn.DE: Quotazione), Citigroup (C.N: Quotazione) e Bank of America Merrill Lynch (BAC.N: Quotazione) - sarebbero state scelte come bookrunner del collocamento.