Ipo, a maggio su Aim seconda Spac, obiettivo 60 mln - fonte

lunedì 21 marzo 2011 16:25
 

MILANO, 21 marzo (Reuters) - E' ai nastri di partenza la seconda Spac italiana. Secondo quanto riferisce una fonte vicina al dossier, a maggio approderà all'Aim un veicolo creato da tre manager del private equity italiano e sponsorizzato da Centrobanca e Intermonte.

La seconda Spac, dopo Italy1 Investment IT1.MI, viene promossa da Luca Giacometti (ex GE Capital, ora partner di Capital Dynamics), Matteo Carlotti (ex numero uno di Argos Soditic in Italia) e Simone Strocchi (fondatore di Electa Financial Engineering).

Il veicolo, che non ha ancora un nome, dice la fonte, "ha un obiettivo di raccolta di 60 milioni" e si pone lo scopo di acquisire "una media azienda italiana".

Una Spac (special purpose acquisition company) è una società di buyout quotata, che raccoglie capitali per una sola acquisizione. Le Spac hanno un periodo di vita limitato, 18-24 mesi, entro il quale sono tenute a firmare una lettera d'intenti finalizzata ad un investimento. In caso contrario, la Spac viene sciolta e agli azionisti viene rimborsato il capitale versato.

Dopo l'acquisizione, la società target, attraverso un reverse merger con il veicolo, si trova quotata in borsa.

Italy1 - veicolo promosso da Vito Gamberale, Roland Berger, Carlo Mammola, Florian Lahnstein, Gero Wendenburg e Giovanni Revoltella - ha raccolto 150 milioni. Ha debuttato il 27 gennaio scorso. Italy1 non ha ancora effettuato l'acquisizione propedeutica al reverse merger.

(Massimo Gaia)