Groupon studia quotazione in borsa, ancora nessuna decisione

lunedì 24 gennaio 2011 18:19
 

MONACO, 24 gennaio (Reuters) - Groupon sta valutando la quotazione in borsa e a questo scopo ha in corso colloqui con alcuni banchieri.

Lo ha detto in un'intervista a Reuters, Andrew Mason, l'AD della società di offerte giornaliere online.

"Abbiamo incontrato un gruppo di banchieri, stiamo cercando di capire se per noi abbia senso o no, ancora non abbiamo preso una decisione. Siamo ancora nella fase di apprendimento", ha detto Mason in un'intervista effettuata nell'ambito della conferenza DLD media a Monaco di Baviera.

Una fonte vicina al dossier ha detto a Reuters che Groupon sta incontrando i banchieri per valutare le prospettive di una Ipo di "significative dimensioni" e che, secondo la Cnbc potrebbe essere di 1-1,5 miliardi di dollari.

Il manager non ha commentato le recenti indiscrezioni stampa secondo cui Groupon, contattata da Google (GOOG.O: Quotazione) con un'offerta da 6 milioni di dollari, avrebbe rifiutato la proposta.

"Si tratta di indiscrezioni che purtroppo non sono in grado di commentare", ha detto Mason.

Secondo il Wall Street Journal di domenica Google è comunque pronto a testare un proprio servizio di offerte speciali e di coupon promozionali online.

Mason ha poi detto che i fondi raccolti con un round di finanziamenti per 950 milioni di dollari recentemente completato serviranno per la crescita internazionale e per le nuove tencologie, come da esempio la possibilità di proporre offerte personalizzate a particolari tipologie di utenti.

Nel corso del 2010 gli utenti di Groupon sono cresciuti a 50 milioni da 3 milioni, in 500 città e 40 paesi. La società, nata due anni fa, non rende noto i propri ricavi ma sostiene di avere fatto risparmiare ai propri utenti oltre un miliardo di dollari fino ad oggi.