IPO, ING pensa collocamento gemello Europa,Usa per assicurazioni

mercoledì 10 novembre 2010 15:37
 

AMSTERDAM, 10 novembre (Reuters) - ING ING.AS si prepara a collocare in borsa con due IPO separate ad Amsterdam e New York le sue attività assicurative, nel quadro della separazione tra banca e assicurazioni imposta dopo il salvataggio pubblico.

L'AD Jan Hommen, durante una conference call, ha spiegato che IPO potrebbero servire a spuntare una valutazione più alta per questi asset, il cui book value è stimato 21 miliardi di euro. "L'ipotesi di IPO singola resta ancora aperta, ma noi ci stiamo preoarando a un caso base di IPO gemelle per i nostri asst assicurativi" ha detto.

ING deve ancora restituire allo stato metà dei 10 miliardi di euro con cui è stata salvata. Le due IPO darebbero maggiore flessibilità al gruppo dato che i metodi di valutazione usati in Europa e Usa sono diversi e le regole di Solvency II renderebbero il business Usa meno competitivo, per Hommen.

La data del collocamento potrebbe essere l'ultimo trimestre del 2011 o più probabilmente il 2012. Il marchio ING resterà alle attività bancarie, ha detto l'AD, aggiungendo che comunque il gruppo sta parlando con parti interessate sulle attività assicurative.

La separazione di banca e assicurazione smonta una struttura che era stata creata circa 20 anni fa mettendo insieme la banca NMB e la compagnia Nationale Nederlanden.

ING, che scambia oggi in deciso rialzo (+3,29% a 8,22 euro alle 15,10, nuovo massimo d'anno) capitalizza circa 30 miliardi di euro. Oggi ha annunciato un utile netto del terzo trimestre di 1,043 miliardi di euro (su base comparabile), propiziato soprattutto dalle ottime performance di ING Direct, in utile per 412 milioni contro 358 milioni di rosso l'anno scorso.