Ipo, depositata domanda ammissione Italy1, prima "Spac" italiana

lunedì 8 novembre 2010 17:31
 

MILANO, 8 novembre (Reuters) - Italy1 Investment, la prima Spac (special purpose acquisition company) italiana, ha presentato in Borsa Italiana domanda di ammissione a quotazione delle azione ordinarie e di warrant associati.

Italy1, si legge in un comunicato, punta a quotarsi sul segmento del mercato telematico degli investment vehicles (Miv).

Un prospetto è stato depositato anche all'autorità lussemburghese di vigilanza dei mercati finanziari.

Banca Imi e JP Morgan Securities agiranno in qualità di joint global coordinator e joint bookrunner. Banca Imi opera anche in qualità di sponsor.

Il 31 agosto scorso, la newsletter Private Equity Online aveva riferito che Blm Partner, società di investimenti alternativi, aveva unito le forze con Vito Gamberale, numero uno di F2i, e Carlo Mammola, a capo di Argan Capital, per creare Italy1, indicando un target di raccolta di 200 milioni di euro.

Una Spac è una società di buyout quotata, che raccoglie capitali per una sola acquisizione. Le Spac hanno un periodo di vita limitato, 18-24 mesi, entro il quale sono tenute a firmare una lettera d'intenti finalizzata ad un investimento. In caso contrario, la Spac viene sciolta e agli azionisti viene rimborsato il capitale versato.

Dopo l'acquisizione, la società target, attraverso un reverse merger con il veicolo, si trova quotata in borsa.