Egp in FtseMib a dicembre, non scatta revisione straordinaria

venerdì 15 ottobre 2010 16:56
 

MILANO, 15 ottobre (Reuters) - Enel Green Power, la controllata di Enel (ENEI.MI: Quotazione) per le rinnovabili, attesa al debutto a Piazza Affari ai primi di novembre, resterà almeno fino al 20 dicembre prossimo fuori dagli indici perché, sulla base dell'attuale forchetta di prezzo di 1,8-2,1 euro per azione, non ci sono le condizioni per una revisione straordinaria dell'Ftsemib .FTMIB.

Secondo quanto si legge al punto 7 della metodologia che regola l'indice Ftse Mib - scaricabile dal sito Ftse.com - si verificano le condizioni per una revisione straordinaria dell'indice solo quando la matricola presenta una capitalizzazione superiore o uguale al 3% dell'attuale capitalizzazione dell'intero mercato. Nel caso di Egp queste condizioni non ci sono perché il nuovo gruppo avrà una valutazione massima di 10,5 miliardi di euro, pari al 2,5% del mercato. Quindi, a meno di un crollo delle altre quotazioni di Borsa, il titolo è al momento fuori dal novero degli indici.

In assenza di novità rilevanti "qualora si verifichi anche una adeguata liquidità sul titolo, il comitato potrebbe decidere di includere Egp nell'FtseMib nell'ambito della normale revisione di fine novembre che sarà efficace non prima del 20 di dicembre", dice una fonte di mercato.

Da quando è stato introdotto il nuovo indice FtseMib (giugno 2009) non è mai accaduto che una matricola di Borsa abbia superato il 3% dell'attuale capitalizzazione dell'intero mercato.