12 ottobre 2010 / 16:31 / tra 7 anni

PUNTO 1 - Enel venderà fino al 32% di Enel green power in Ipo

* Enel vuole mantenere il controllo delle assemblee straordinarie - fonte

* Greenshoe al 15% del totale offerto - fonti

(Aggiunge dettagli, quotazioni, contesto)

ROMA, 12 ottobre (Reuters) - Enel (ENEI.MI) non cederà più del 32% della controllata per le energie rinnovabili, ha detto una fonte in vista di quella che potrebbe essere la più grande offerta pubblica iniziale dell‘anno.

Dalla quotazione di una quota di minoranza di Enel green power (Egp) l‘ex monopolista elettrico, oggi la utility europea con il più alto livello di debito, conta di ottenere almeno 3 miliardi di euro per ridurre l‘indebitamento e proteggere il suo rating sul credito.

Se l‘operazione andrà in porto rappresenterà la più grande Ipo in Europa da quando la spagnola Iberdrola IBR.MC ha raccolto 4,1 miliardi di euro con la quotazione della sua controllata nelle rinnovabili nel dicembre 2007.

“Enel vuole mantenere il controllo sulle operazioni straordinarie”, ha detto una fonte. “L‘offerta è fino al 32%”.

La legge italiana prevede che le società abbiano bisogno del sostegno dei due terzi degli azionisti al momento di approvare fusioni e acquisizioni.

Lunedì la Borsa Italiana ha ammesso alle negoziazioni del mercato telematico azionario (Mta) le azioni ordinarie di Enel green power, il primo passo nella procedura che dovrebbe portare alla quotazione delle azioni ai primi di novembre. [ID:nLDE69A1M6].

Una fonte vicina alla situazione ha detto oggi che la greenshoe per l‘Ipo è stata fissata al 15% dell‘intera offerta. Un‘altra fonte ha detto che sarà fino al 15%.

Enel non ha commentato.

Enel, che controlla l‘utility spagnola Endesa (ELE.MC), ha deciso di vendere la quota di minoranza di Egp con una doppia Ipo in Italia e in Spagna e potrebbe anche vendere una partecipazione per trattativa diretta.

Il roadshow per l‘Ipo parte il 18 ottobre.

La Consob dovrebbe approvare il prospetto per la quotazione il prossimo giovedì.

Le azioni Enel hanno chiuso con un marginale rialzo dello 0,13% a 3,8850 euro mentre l‘indice del settore STOXX Europe 600 Utility .SX6P era in calo dell‘1,01%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below