Ipo, 282 in trim3, 52,7 mld dlr raccolti, domina Asia - E&Y

lunedì 11 ottobre 2010 10:45
 

MILANO, 11 ottobre (Reuters) - Il terzo trimestre ha visto 282 Ipo a livello globale, per un controvalore di 52,7 miliardi di dollari.

E' quanto emerge dallo studio "Q3 2010 Global Ipo update" di Ernst & Young.

Nel secondo trimestre, si legge in un comunicato, le quotazioni erano state di più (311), ma per un controvalore inferiore (46,8 miliardi di dollari).

La differenza l'ha fatta la mega-Ipo di Agricultural Bank of China (1288.HK: Quotazione) (601288.SS: Quotazione), che ha incamerato il 42% dei fondi totali.

Nei primi nove mesi dell'anno, le Ipo sono state 888, per un controvalore di 152,7 miliardi di dollari; si tratta di cifre superiori all'intero 2009 (577 listing, per 112,6 miliardi).

Il periodo luglio-settembre ha confermato la prevalenza degli emittenti asiatici, che hanno rappresentato l'83% dei volumi. La Cina ha conseguito il 76% della raccolta globale.

In generale, la metà delle venti maggiori Ipo è avvenuta in Asia. Le altre dieci sono state registrate negli Stati Uniti (3), Regno Unito (2), Canada (2), Olanda (1), Germania (1) e Australia (1).

Il collocamento di AgBank ha fatto delle borse di Shanghai e Shenzhen le regine della raccolta, rispettivamente con 15,6 e 10 miliardi di dollari. Fra le due si è inserita Hong Kong, con 14 miliardi.

L'Europa è rimasta al palo, con 49 collocamenti e 3,1 miliardi di dollari raccolti.   Continua...