Terni Energia, con Terni Green in settore rifiuti - presidente

venerdì 8 ottobre 2010 11:42
 

MILANO, 8 ottobre (Reuters) - Terni Energia (TRNI.MI: Quotazione), società che punta a realizzare una capacità installata di energia da fonti rinnovabili quest'anno pari a 64 megawatt, entra nel settore del recupero dei rifiuti con la controllata Terni Green. Quest'ultima controllata all'89% da Terni Research andrà in borsa nel 2012.

A dirlo è oggi il presidente del gruppo Stefano Neri nel corso di un convegno sulla green economy.

"Terni Green nasce con una capitalizzazione di 3 milioni che salirà già a 5 entro l'anno e a 12-13 milioni in primavera. Puntiamo nel 2012 alla quotazione a Milano, piazza che per noi ha rappresentato una scelta importante", ha detto il manager.

Il consigliere delegato di Terni Green, Stefano Viali, ha poi sottolineato che "la società ha un obiettivo di ricavi aggregati al 2012 di 12,5 milioni e un ebitda di 5,6 milioni".

Nel pomeriggio è stato poi annunciato che Terni Energia, attraverso Terni Green, siglerà un accordo di collaborazione con Biancamano (BIAN.MI: Quotazione) nel settore dello smaltimento dei rifiuti.