GM, richiesta quotazione attesa oggi, possibile nocciolo duro

martedì 17 agosto 2010 10:28
 

NEW YORK, 17 agosto (Reuters) - General Motors Co [GM.UL] ha preparato le carte per la quotazione in borsa ed è probabile che la richiesta venga presentata alla Sec oggi.

Lo dicono alcune fonti vicine alla vicenda.

L'Ipo dovrebbe raccogliere tra 15 e 20 miliardi di dollari nella più grande offerta mai realizzata, dice una fonte.

GM sta anche valutando la possibilià di vendere una quota a investitori istituzionali che si impegnerebbero a tenere le azioni, al fine di formare un nocciolo duro di soci.

Il progetto potrebbe però subire delle critiche se investitori esteri o fondi pensione legati al sindacato riuscissero a fare un accordo troppo vantaggioso.

Un gruppo di 10 banche, quelle maggiormente impegnate nella linea di credito da 5 miliardi di dollari che la società sta trattando, saranno anche sottoscrittori dell'Ipo.

Gli istituti sono: Bank of America Merrill Lynch (BAC.N: Quotazione), Barclays Plc (BARC.L: Quotazione), Citigroup Inc (C.N: Quotazione), Credit Suisse CSGN.VX, Deutsche Bank AG (DBKGn.DE: Quotazione), Goldman Sachs (GS.N: Quotazione), JPMorgan Chase (JPM.N: Quotazione), Morgan Stanley (MS.N: Quotazione), UBS AG UBSN.VX (UBS.N: Quotazione) e Royal Bank of Canada (RY.TO: Quotazione), dicono alcune fonti.

Una fonte ha detto che GM farà in modo che altre banche partecipino al finanziamento riducendo l'impegno degli istituti, ora pari a 500 milioni ciascuno. Un accordo dovrebbe essere finalizzato entro la fine di settembre.