2 luglio 2010 / 11:37 / 7 anni fa

Edenred brilla a debutto in borsa dopo scorporo da Accor

PARIGI, 2 luglio (Reuters) - Al suo debutto in borsa Edenred (EDEN.PA), spin-off del colosso francese di servizi di ristorazione Accor (ACCP.PA), brilla con un rialzo del 26% a 14,445 euro dagli 11,40 fissati dalla società per un valore complessivo stimato pari a 2,6 miliardi di euro.

L'Ipo rientra nel piano del gruppo Accor di separare le attività alberghiere da quelle di ristorazione per incrementare la crescita ed espandersi all'estero, insieme ottenendo una valorizzazione migliore delle attività.

Il prezzo fissato per Edenred, nuovo nome per il ramo buoni pasto Accor Services, era nella parte più bassa della forbice stimata dagli analisti di 11-14 euro e più basso dei 12 euro resgistrati sul grey market.

"E' una valutazione interessante e mette il multiplo del rapporto prezzo/utili atteso 2010 a 17,7 volte e quello del p/e 2011 a 14,3 volte, ampiamente in linea con Visa", ha detto Matthias Desmaris, analista per Exane Bnp Paribas, che fissa il fair value Edenred a 15 euro.

"Fondamentalmente restiamo positivi sul modello di business e sulla sua capacità di centrare la guidance", dice. Gli obiettivi del gruppo sono di crescita del 6-14% dei volumi, costituiti dalla somma del valore dei ticket emessi e dall'ammontare caricato sulle sue carte prepagate.

"La nostra quotazione sul NYSE Euronext farà crescere il nostro profilo come società leader al mondo nel segmento dei buoni prepagati per servizi negli anni a venire", ha dichiarato Jacquest Stern, presidente e Ad di Edenred.

ACCOR NON COMMENTA LA CESSIONE DI WAGONS-LITS

Oggi il quotidiano francese Les Echos scriveva dell'intenzione di Accor di annunciare la prossima settimana la cessione del 60% di Wagons-Lits, la sua unità di servizi di ristorazione sui treni, a Newrest Group International.

Accor, che vuole cedere asset per ridurre il proprio indebitamento, non ha voluto commentare la notizia.

L'operazione di scorporo è stata a suo tempo voluta dagli azionisti chiave Eurazeo (EURA.PA) e Colony Capital Lcc, che assieme controllano il 30% di Accor, mentre si era opposto il fondo strategico di investimenti francese Fsi che detiene il 7,5% del capitale.

A maggio Stern aveva detto a Reuters che lo scorporo inizierà a dare profitti l'anno prossimo, accelerando la crescita attraverso nuovi prodotti, l'espansione in mercati già esistenti o nuovi, e acquisizioni.

Intorno alle 13,10 Accor cede il 5,69% a 23,27 euro, mentre Edenred avanza del 26,71% a 14,445 euro. Edenred tratterà come componente del Cac40 .CAC40 fino a lunedì in parallelo con Accor, poi uscirà dall'indice delle blue chip.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below