Polonia, Ipo Tauron porterà 1,3 mld dollari a finanze pubbliche

martedì 22 giugno 2010 12:24
 

VARSAVIA, 22 giugno (Reuters) - L'Ipo di Tauron, la seconda utility polacca, dovrebbe fruttare alle casse del governo in bolletta 4,2 miliardi di zloty, equivalenti a 1,3 miliardi di dollari. E' questa la stima dopo che una delle più grosse operazioni di quotazione di quest'anno in Europa è stata prezzata a 0,57 zloty per azione, vicino al limite inferiore della forchetta inizialmente individuata a 0,55-0,70 zloty.

A ufficializzare la notizia è il ministro del Tesoro polacco Aleksander Grad, che conferma così quanto già anticipato a Reuters da fonti vicine all'operazione ieri a tarda sera. Cedendo attraverso l'Ipo il 52% di Tauron, al dicastero resterà con una quota di maggioranza relativa pari al 34%.

La domanda per il titolo sarebbe meno cospicua rispetto a quanto sperato, a causa di preoccupazioni sullo stato dell'economia europea, ma Grad non sembra preoccupato.

"Il prezzo è ottimale dalla prospettiva del governo così come da quella degli investitori individuali e degli istituti finanziari", ha detto il ministro. Gli strascichi della crisi greca hanno fatto saltare oltre una dozzina di Ipo negli ultimi mesi, a causa delle precarie condizioni del mercato, ma non mancano le Ipo di successo, come quella - sempre in Polonia - dell'assicuratore PZU PZU.WA e quella del fondo britannico Jupiter (JUP.L: Quotazione).

Il debutto di Tauron alla borsa di Varsavia del 30 giugno fa parte di un più ampio piano di privatizzazione che comprende altre utility di Stato, fra cui anche la più grossa PGE PGEP.WA, che dovrebbe portare in tutto 25 miliardi di zloty a soccorso delle casse pubbliche.