IPO, Tesmec tenta quotazione a Star per sfruttare opportunità

mercoledì 16 giugno 2010 14:23
 

MILANO, 16 giugno (Reuters) - Tesmec tenta l'approdo a Piazza Affari consapevole che le acque agitate dei mercati non consentiranno di ottenere una valorizzazione elevata, ma con l'obiettivo di sfruttare le opportunità che prendono forma nei periodi di crisi.

E' quanto ha spiegato, nel corso di una conferenza stampa, il management del gruppo attivo nella tesatura di linee elettriche ad alto voltaggio e nei trencher cingolati ad alta potenza per lo scavo in linea a sezione obbligata.

"La borsa può aprire possibilità in questa fase di crescita (dei settori in cui opera Tesmec)", ha spiegato Ambrogio Caccia Dominioni, presidente e amministratore delegato.

"Una small cap può raccogliere attenzione in un contesto di mercato complesso", ha aggiunto l'AD. "Abbiamo delle iniziative da realizzare in fretta. Le opportunità sono superiori ai rischi che avremmo corso restando in stand-by".

La forchetta indicativa di prezzo dell'offerta pubblica globale di vendita e sottoscrizione (Opvs) di Tesmec è stata fissata a 0,7-1 euro per azione, per una valorizzazione di 63,4-90,6 milioni.

L'Opvs, finalizzata alla quotazione al segmento Star, riguarda 53.230.000 azioni, di cui il 10% destinato al pubblico indistinto e la parte restante agli istituzionali. L'Opvs si articola in un aumento di capitale per massime 16.500.000 azioni e una vendita di massime 36.730.000 azioni da parte degli azionisti 3T Finanziaria, Alfredo Brignoli e FI.IND Spa.

L'offerta è partita alle 9 di oggi e terminerà alle 16.30 del 25 giugno. Coordinatore dell'Opvs è Mediobanca. E' prevista un'opzione di greenshoe riguardante il 15% delle azioni offerte, concessa da FI.Ind e 3T Finanziaria.

La capitalizzazione della società, in caso di integrale sottoscrizione dell'aumento di capitale, oscilla fra 75 e 107,1 milioni.