Moby rinvia quotazione ma Ipo rimane priorità strategica - nota

martedì 15 giugno 2010 17:30
 

MILANO, 15 giugno (Reuters) - Il cda di Moby, società di trasporto marittimo, ha deliberato il rinvio del progetto di quotazione a causa delle "condizioni di incertezza che caratterizzano attualmente i mercati finanziari", si legge in una nota.

D'intesa con UniCredit Corporate & Investment Banking, responsabile del collocamento, global coordinator e specialista, e con Deutsche Bank AG, sponsor e co-global coordinator dell'operazione, Vincenzo Onorato, presidente di Moby dice di aver "dovuto prendere atto, con rammarico, che le attuali condizioni dei mercati finanziari non consentono di portare a termine la quotazione di Moby entro l'estate".

L'obiettivo della quotazione comunque "rimane una priorità strategica", prosegue Onorato. "Resta, in ogni caso, vivo l'interesse della società a riattivare il processo in tempi brevi non appena le condizioni di mercato lo permetteranno".

Ieri l'altra matricola Kos, controllata da Cir (CIRX.MI: Quotazione), ha annunciato il rinvio della quotazione, in attesa di una "maggiore stabilità dei mercati finanziari".